• 20 LUG 22
    • 0
    Glaucoma: insorgenza, fattori di rischio e cura

    Glaucoma: insorgenza, fattori di rischio e cura

    In Italia il 2,5% di over 40 soffre di glaucoma.

    Il glaucoma è un disturbo del nervo ottico adducibile alla pressione eccessiva all’interno del bulbo oculare. Può interessare un solo occhio o entrambi. Nello specifico, insorge quando l’umore acqueo non riesce ad essere eliminato. Proprio questo ristagno fa aumentare la pressione che può dunque portare alla compromissione della vita.

    Non tutte le tipologie di glaucoma hanno una sintomatologia. Quando si avvertono dolore all’occhio, nausea, visione offuscata è necessario farsi visitare tempestivamente da un oculista.

    Come insorge il glaucoma

    L’umore acqueo assolve alla funzione di fornire il nutrimento alla cornea e al cristallino; contemporaneamente raccoglie le scorie. Se per qualche motivo non riesce correttamente a defluire, il suo accumulo genera un aumento della pressione oculare. Ciò porta a una compressione del nervo ottico e provoca un danno irreversibile alle fibre nervose portando al glaucoma.

    Quali sono i fattori di rischio del glaucoma

    I fattori di rischio del glaucoma sono la familiarità, l’età avanzata, disturbi vascolari, miopia e assunzione di alcuni farmaci. Non è correlato invece all’ipertensione arteriosa. Anche lo stress ha un suo ruolo nella comparsa del glaucoma che può essere latente.
    Alti livelli di tensione corrispondono infatti a livelli altrettanto alti di cortisolo, l’ormone dello stress. Questi fanno salire la pressione dei piccoli vasi sanguigni che irrorano i tessuti oculari.

    Il glaucoma si può curare?

    Non sempre si riesce a individuare il glaucoma per tempo, perché nella forma acuta i sintomi emergono improvvisamente e nella forma cronica sono inesistenti. Dopo i 40 anni è quindi importante sottoporsi a una visita oculistica una volta all’anno; solo così si possono monitorare eventuali difetti dell’occhio indicativi di un glaucoma nella fase iniziale.
    La cura del glaucoma è finalizzata all’abbassamento della pressione all’interno dell’occhio e contempla farmaci ipotonizzanti, come i betabloccanti o gli analoghi delle prostaglandine in collirio. Qualora inefficaci, si ricorre alla chirurgia.

     

    Leave a reply →

Leave a reply

Cancel reply