• 16 SET 21
    • 0
    Visita dal nutrizionista. Cosa serve per prenotare?

    Visita dal nutrizionista. Cosa serve per prenotare?

    Il nutrizionista è spesso una figura chiave nella salute di una persona. Non tutti osservano un regime alimentare sano, che possa dunque garantire che l’organismo assuma tutti i nutrienti di cui ha bisogno e nella giusta misura. Perché allora non prenotare una visita dal nutrizionista? 

    Oggi più che mai è indispensabile seguire uno stile di vita sano, il che equivale a seguire un regime alimentare adeguato, fare attività sportiva e evitare abuso di alcol e fumo. Per quanto riguarda il primo fattore, si dovrebbe entrare nell’ottica che il corpo necessita di un determinato apporto calorico, suddiviso opportunamente tra carboidrati, proteine, vitamine, ecc. Una visita dal nutrizionista è necessaria dunque non solo nel caso si voglia dimagrire, ma anche per capire come mangiare in modo sano. 

    Primo incontro con il nutrizionista

    Chi è solito prenotare un primo incontro con il nutrizionista? Chi ha necessità di perdere peso ma non solo. Anche chi semplicemente ha bisogno di un piano alimentare studiato appositamente per le proprie caratteristiche ed esigenze può rivolgersi a un nutrizionista. Solitamente la prima visita dura un’ora e ha lo scopo di fare una valutazione generale del soggetto. 

    Nello specifico verranno effettuate un’anamnesi alimentare, un’anamnesi ponderale e un’anamnesi patologica. La prima è atta a sondare stile di vita, abitudini alimentari e calorie assunte mediamente ogni giorno; la seconda è mirata a capire l’evoluzione del peso del paziente nel tempo ed efficacia o meno di eventuali diete seguite in passato; la terza si focalizza su patologie del paziente e della famiglia di appartenenza.
    Il nutrizionista provvede poi al rilevamento delle misure antropometriche, ovvero altezza, peso, circonferenze e grasso sottocutaneo. Contestualmente viene fatta una stima del metabolismo basale e del fabbisogno energetico quotidiano.

    Quali esami richiede un nutrizionista 

    Alla prima visita dal nutrizionista è necessario portare con sé analisi recenti del sangue e tutto quello che può riguardare diagnosi di patologie o disturbi presenti. Sarà poi il medico a indicare eventuali approfondimenti da effettuare. 

    Dopo tutti questi step, si potrà stilare un piano alimentare personalizzato. Tale piano sarà strutturato in modo tale che sia il più possibile sostenibile per il paziente, sia da un punto di vista strettamente nutritivo che relativo all’attività lavorativa e non svolta durante la giornata.

    Leave a reply →

Leave a reply

Cancel reply

Photostream